Attività anno scolastico 2021-22

Anno scolastico 2021-2022

Scuola secondaria di primo grado di Pove del Grappa

Accoglienza futura classe prima e saluto ai ragazzi di classe terza

6 giugno 2022 - Sotto un sole estivo e un cielo terso, i bambini delle quinte della primaria sono stati accolti da insegnanti e alunni della secondaria in vista del loro ingresso a settembre. Un passaggio di consegne, come in una staffetta in cui si lascia il testimone a chi viene dopo. 

Molti i segni per simboleggiare il passaggio da un grado di scuola all'altro: una scatolina di colori per ciascun alunno di quinta per rappresentare la varietà e la ricchezza di ciascuno e un segnalibro realizzato dai ragazzi della secondaria con un messaggio. Ai ragazzi di terza è stata donata la foto di classe incorniciata e una cartolina con un messaggio personalizzato per augurare a tutti "Buon viaggio!" negli anni futuri e nella vita.

Per i ragazzi di quinta è stata allestita, sotto i portici della scuola, una mostra dei bellissimi elaborati realizzati dalle classi seconde sotto la magistrale guida della prof.ssa Martinato. "Sono libri personalizzati realizzati da ciascun alunno con tecniche e materiali diversi, seguendo per la tematica, interessi e passioni personali, libri che mostrano la creatività e le potenzialità di ciascun alunno". 

Concorso "Le favole rimangono nel cuore quando tutto il resto se ne va"
La nostra scuola ha partecipato al Concorso "Le favole rimangono nel cuore quando tutto il resto se ne va", all'interno del progetto "Unisciti...al cuore delle donne" che aveva previsto per l'8 marzo u.s.,  la proiezione del film "I racconti di Parvana" in tutte le classi. Il Concorso, promosso dal tavolo delle Associazioni femminili della città di Bassano, era finalizzato a sensibilizzare  e sostenere i diritti delle donne. La nostra scuola si è particolarmente distinta nell'iniziativa, ottenendo i primi tre premi, numerose segnalazioni e riconoscimenti anche della giuria popolare. Gli elaborati dei nostri alunni hanno costituito una parte consistente e significativa della mostra allestita all'Istituto Pirani, ricevendo il plauso degli organizzatori.
VIAGGIO DI ISTRUZIONE A VENEZIA
Il 6 maggio scorso le classi terza A e C si sono recate a VENEZIA per la visita al GHETTO EBRAICO, alla BIENNALE (solo ARSENALE) e alla laguna nei luoghi di HEMINGWAY con breve sosta a Pellestrina.

Progetto "Un segno per un sogno"

5 maggio 2022: gli alunni di 1A e 1C incontrano "Il sogno di Stefano", associazione che sostiene i bambini malati di rene. Il progetto promuove la solidarietà nei confronti di chi soffre di malattie neurologiche.

Viaggio di istruzione a Verona

22 aprile 2022: Tutti gli alunni delle classi prime della Secondaria dell'Istituto Bombieri partecipano al viaggio di istruzione a Verona, medievale e scaligera; tappa conclusiva a Sirmione sul lago di Garda.

Una caccia al tesoro molto speciale

12 aprile 2022: La lettura del classico d'avventura "L'isola del tesoro" ci ha portato a salpare l'áncora per una caccia al tesoro fatta di giochi all'aperto, enigmi da risolvere e misteri da scoprire! W i pirati! W lo spirito d'avventura! 

Fiera dell'ulivo 2022

I ragazzi della Secondaria partecipano alla giornata con disegni stupendi. Bravissimi!

Social Day - Edizione 2022

Sabato 9 aprile i ragazzi delle terze della Secondaria di Pove hanno partecipato al Social Day. Il loro lavoro come volontari permetterà di finanziare progetti internazionali di sostegno di altri ragazzi del mondo. Gli alunni di terza si sono distinti nel lavoro di pulizia del paese e del palazzetto dello sport di Bassano. Grazie ragazzi!!!

"Donare: una scelta consapevole"

Come ogni anno gli alunni delle classi terze hanno partecipato al Concorso dei Donatori di Sangue della sezione di Pove del Grappa "Donare: una scelta consapevole". Il 4 aprile c'è stata la premiazione al Parco delle Rose.
Ecco i vincitori per i  temi e i disegni:
- Riccardo B. -3C
- Ester G. -3C
- Anna M. -3C
- Benedetta F. -3B
- Annasofia V. -3B
- Dante B. -3A
- Gherardo L.  -3A
- Francesca C. -3A
Complimenti ragazzi/e!!! Chi dona il sangue dona vita a tutta l'umanità!

Esperienza di cittadinanza: Piantare e imparare
Martedì 29 marzo è iniziato un progetto di piantumazione di piante aromatiche che ha coinvolto alcuni ragazzi della Secondaria di Pove in collaborazione con gli alunni dell'Istituto A. Parolini, con l'Amministrazione Comunale e con la Cooperativa Adelante. Una bella opportunità di imparare sperimentando e di socializzare.

FLASH  MOB  PER  L PACE

Venerdì 18 marzo 2022
La Scuola Secondaria di Pove, insieme alle altre scuole del Veneto esprime il suo desiderio di Pace sulle note di "Imagine" di John Lennon: "Immagina il mondo senza guerre, immagina tutte le persone che vivono in pace, immagina un mondo senza più fame, né dolore, senza più liti tra noi. Credi che io sia un sognatore? Credo di non essere il solo. Spero che un giorno anche tu ti unisca a me".

Guarda il video: flash mob per la pace

_______________________________________

EMERGENZA UCRAINA

In relazione all'emergenza causata dalla guerra in Ucraina, la scuola secondaria di primo gradoi di Pove del Grappa intende promuovere i valori di umanità e di educazione alla Pace attraverso un'azione di solidarietà. La scuola aderisce all'iniziativa promossa  dal Comune di Pove in collaborazione con la protezione civile e con le famiglie ucraine presenti nel territorio. Si tratta di raccogliere materiali e generi di prima necessità come cibi a lunga scadenza che non prevedono cottura (tonno, legumi, mais...), omogenizzati...
A scuola sono già stati predisposti degli appositi contenitori per la raccolta del materiale che sarà poi consegnato in Comune.

Ecco lo spazio dedicato alle riflessioni e ai disegni dei ragazzi.

10 Febbraio 2022: Giorno del ricordo

Per commemorare le vittime delle foibe e l’esodo giuliano-dalmata, gli alunni delle classi terze della Secondaria di Pove hanno presentato una rievocazione storica degli esuli italiani, costretti ad una migrazione forzata dall’Istria e dalla Dalmazia.

  • Mi chiedo "il perché" di tutto questo dolore, mi chiedo perché i nostri fratelli siano stati torturati, i nostri padri uccisi, cacciati dalla nostra terra, noi italiani solo per il fatto di essere italiani. Noi siamo gli esuli, noi siamo i profughi giuliano/dalmati, noi siamo le vittime dell'odio, noi siamo italiani, il tricolore è la nostra bandiera, noi amiamo l'Italia e sempre ameremo la nostra patria anche se ci siamo sentiti rifiutati, esclusi, umiliati.

  • E voi, figli di questa terra non dimenticateci, studiate queste tristi pagine della storia perché la guerra non semini più morte, non divida più i popoli, perché la pace sia sempre fatta crescere come un fragile germoglio, da custodire e da perseguire come il bene più grande. 

  • Anche se sono passati molti anni, il ricordo del periodo dell’Esodo rimane vivo nella mia mente come se fosse ieri, anche se allora ero una bambina. Ho visto soffrire in primis i miei genitori e mia nonna, che nel febbraio 1947 hanno dovuto insieme a me abbandonare la nostra casa e le nostre origini. 

  • Sul punto di andar via, solo con due valigie in mano, ho assistito alla disperazione e al pianto di tutti gli altri esuli, come noi, che lasciavamo la nostra terra e le nostre case. Nel nostro palazzo  abitava una famiglia con tre figli maschi ed il marito della figlia femmina: una notte li vedemmo prelevare dai partigiani di Tito e portar via. La loro mamma non li ha più rivisti. Che fine fecero?

  • Mi condussero fino all'imboccatura della foiba. Per strada ci picchiavano col calcio e colla canna del moschetto. Arrivati al posto del supplizio ci levarono quanto loro sembrava ancora utile. Mi appesero un grosso sasso, del peso di circa dieci chilogrammi, per mezzo di filo di ferro ai polsi già legati con altro filo di ferro e mi costrinsero ad andare da solo vicino a quella buia e spaventosa voragine. Dopo qualche istante mi spararono qualche colpo di moschetto. Dio volle che colpissero il filo di ferro che fece cadere il sasso. Così caddi illeso nell'acqua della foiba. 

  • Sono nata a Pola ma mi sento italiana anzi, italianissima. Io e la mia famiglia, dopo l’esodo, siamo stati dal 1947 al 1950 al centro profughi di Firenze, dove poi sono cresciuta. E tutto il resto della mia vita l’ho vissuto in Italia, soprattutto a Roma e, adesso, ai Castelli. Anche se ovviamente non ho mai dimenticato le mie origini.

27 Gennaio: giornata della memoria

Sulle note di "Auschwitz" di Guccini e di "Schindler list", gli alunni della Secondaria di Pove fanno memoria della Shoah. La riflessione ripercorre il dramma delle deportazioni e delle discriminazioni razziali attraverso la lettura di testi di Liliana Segre, Primo Levi, Elie Wiesel. "Mai dimenticherò quella notte, la prima notte nel campo, che ha fatto della mia vita una lunga notte..."

Arriva Natale

In occasione delle festività, i ragazzi della Scuola Secondaria di Pove con creatività e originalità hanno decorato gli ulivi del Piazzale degli Scalpellini per dare a tutti un messaggio, quello di ritrovare la gioia del Natale che ci unisce.
Buon Natale a tutti!

25 Novembre 2021: giornata contro la violenza sulle donne

Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Il vero amore è rispetto e tenerezza, è aiuto e dolcezza.

Commemorazione del 4 Novembre

Si è svolta presso il Monumento ai Caduti la Commemorazione del IV Novembre, animata dagli alunni che hanno proposto testi tratti da testimonianze storiche, brani musicali e poesie per riflettere sul valore della libertà e della pace.

Maratona di lettura "Il Veneto legge"

23 settembre  2021 - "Il Veneto legge". Tutte le classi della Secondaria di Pove sono uscite per raggiungere luoghi suggestivi in cui leggere a voce alta o ascoltare con stupore storie di fiumi,  poesie d'acqua scrosciante, racconti di ruscelli e di laghi...o brani scelti dagli scritti di Mario Rigoni Stern.
Primo giorno di scuola: 13 settembre 2021
Primo giorno di scuola all'insegna dello spirito olimpico. All'accoglienza i ragazzi di prima della Scuola Secondaria di primo grado di Pove, salgono sul podio e ricevono una medaglia d'oro: siamo tutti dei numeri uno! La fiamma olimpica è sempre accesa come l'impegno che ciascuno ci mette per dare il meglio di sé in questa nuova avventura!!!
 
________________________________
Visita alle grotte di Oliero
17 settembre 2021: uscita alle Grotte di Oliero. Le classi prime scoprono le ricchezze del territorio: le grotte, il museo speleologico e il museo della carta.