Il CCR 2019-20

 -Scuola secondaria di primo grado di Pove del Grappa - 

 

Sec_PO_consiglio comunale ragazzi

Ultime news: il Covid non ha fermato la partecipazione dei ragazzi

Il progetto "Giovani Partecip@ttivi: le esperienze e le idee delle nuove generazioni in  Veneto" finanziato dalla Regione Veneto e promosso dall’Associazione Amici del Villaggio ha come obiettivo quello di promuovere la partecipazione e il protagonismo dei ragazzi e dei giovani, attraverso la valorizzazione delle  esperienze di partecipazione e di cittadinanza attiva a livello locale e regionale (Consigli dei ragazzi, Consulte studentesche, esperienze partecipative realizzate nelle scuole e dalle Associazioni…) e la promozione un percorso partecipativo che ponga all’attenzione degli adulti e delle Istituzioni temi e questioni significative per le nuove generazioni. “Giovani partecip@ttivi”, tra le sue diverse azioni, si propone di dare continuità all’attività della Consulta regionale dei ragazzi e delle ragazze (CRrr), un organismo di rappresentanza istituito nel 2019 per dar voce dalle nuove generazioni e promuovere il dialogo tra i giovani e le Istituzioni regionali. La Consulta regionale dei ragazzi e delle ragazze, ad oggi è formata da 30 ragazzi e ragazze, rappresentanti di una ventina di esperienze di partecipazione e cittadinanza attiva. Dall'inizio del progetto Giovani Partecip@ttivi, nel febbraio 2020, ciascun gruppo provinciale di rappresentanti della CRrr si è confrontato in 2 videoconferenze tra maggio e giugno 2020, alla presenza di due facilitatori e di un referente adulto (insegnanti ed educatori che promuovono la partecipazione dei ragazzi nel contesto locale). Gli obiettivi di queste videochiamate (che hanno sostituito gli incontri in presenza, impossibili durante il periodo di isolamento dovuto all’emergenza sanitaria) son stati:

- dar voce ai ragazzi, come rappresentanti dei loro coetanei, sui cambiamenti causati dall’emergenza sanitaria

- individuare i temi su cui la CRrr avrebbe lavorato nell’anno in corso.

Un portavoce per ogni gruppo provinciale ha successivamente partecipato a giugno ad un incontro regionale (sempre in videoconferenza) in cui i ragazzi hanno condiviso tra loro i temi su cui la CRrr ha deciso lavorare quest’anno: ambiente, (cyber)bullismo, non discriminazione, scuola. Visto l’entusiasmo e la disponibilità dei ragazzi si è deciso di iniziare il confronto sui temi durante l’estate. Durante la prima settimana di luglio si è tenuto il primo incontro in presenza in cui ciascun gruppo provinciale si è confrontato sul tema della scuola.A questa prima riflessione è seguita una videoconferenza regionale della CRrr, a cui hanno partecipato 43 ragazzi e ragazze da tutta la regione. A fine luglio (in un secondo incontro in presenza) si è invece dato spazio agli altri temi scelti dai ragazzi, con una serie di incontri laboratoriali ed interprovinciali: i ragazzi della provincia di Belluno hanno ospitato i rappresentanti di Vicenza e Treviso a Lozzo di Cadore, per visitare il Percorso della Costituzione e parlare di non discriminazione. I gruppi di Verona e Venezia si sono dedicati al tema del bullismo e del cyberbullismo, programmando un Laboratorio sul tema. Durante il mese di agosto i vari gruppi provinciali e i singoli componenti hanno lavorato in autonomia e si sono incontrati in videochiamata regionale a fine mese. Il 1 settembre la CRrr si è finalmente riunita a Padova in presenza, per cominciare a definire le modalità con cui trasmettere i temi discussi durante l'anno alle Istituzioni regionali e ai loro Adulti di riferimento. Sempre nel 2020 si è dato vita ad un magazine on line dal nome “Partecip@ttivi”. L’idea del magazine è nata all’inizio dell’emergenza sanitaria per permettere la comunicazione “a distanza” di esperienze e progetti locali, trasformandosi puoi, nei mesi successivi, in un’iniziativa di lungo periodo condivisa tra adulti e ragazzi ed aperta a tutti i ragazzi e i giovani della regione, per creare relazioni e sinergie tra territori ed informare Istituzioni e cittadini (grandi e piccoli) delle diverse esperienze partecipative presenti ed attive nel territorio regionale. Il progetto “Giovani Partecip@ttivi” proseguirà fino a fine 2020, con altri momenti di confronto, incontro (online o in presenza, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza sanitaria) e comunicazione degli esiti.

Per ulteriori informazioni sul progetto, scrivere a: parolairagazzi@gmail.com

 

Al seguente link è sfogliabile il secondo numero di “Partecip@ttivi” - ottobre 2020

https://www.flipsnack.com/amicidelvillaggio/magazine-partecipattivi-vol-2.html

 _________________________________

ll Consiglio Comunale dei Ragazzi di Pove del Grappa nasce da una comunità di intenti e un sentimento condiviso del Comune e dell’Istituto Comprensivo Statale “U. Bombieri”. Esso rappresenta un’occasione privilegiata, per i ragazzi che lo compongono, di sperimentare sia il valore della rappresentanza sia quello della partecipazione, a misura della propria età, essendo inseriti a pieno titolo nella comunità locale e nei processi che la rendono vitale. All’interno del C.C.R. i ragazzi discutono e si confrontano, con il metodo democratico, su diversi argomenti o su necessità che li riguardano, avendo cura altresì di raccogliere ed esprimere le idee e le proposte dei coetanei che essi rappresentano. 

 Regolamento CCR

 Verbale elezioni CCR

 Verbale n.1 CCR del 23/01/2020 

Durante il periodo del Covid-19 sono proseguiti i lavori della consulta regionale, che è stata  aiutata anche dai singoli CCR. Pove ha fatto la sua parte ed ecco spuntare il primo magazine, curato dai ragazzi.

Il magazine “Partecip@ttivi” nasce all’interno del progetto “Giovani partecip@ttivi. Le esperienze e le idee delle nuove generazioni in Veneto”, finanziato dalla Regione del Veneto e realizzato da Associazione “Amici del Villaggio” di Rosà in collaborazione con alcune Associazioni del territorio.Il progetto che promuove la partecipazione e il protagonismo dei giovani, si propone di mettere in relazione tra loro le forme di rappresentanza giovanili (Consigli dei ragazzi, Consulte studentesche, Associazioni, gruppi informali...) e di dare continuità all’attività della Consulta Regionale dei ragazzi e delle ragazze, un organismo di rappresentanza istituito nel 2019 per dar voce dalle nuove generazioni e promuovere il dialogo tra i ragazzi e le Istituzioni regionali.Tra le diverse azioni progettuali, durante il periodo di emergenza sanitaria è stato proposto ai ragazzi ed alle ragazze di inviare dei brevi articoli per realizzare un loro magazine.Il magazine è stato un mezzo di comunicazione tra pari, alternativo agli incontri in presenza, ma anche un modo per creare sinergie tra territori lontani ed informare le Istituzioni delle diverse esperienze partecipative in corso nella regione.I ragazzi e le ragazze si sono espressi rispetto ai temi che più gli stavano a cuore: ambiente, non-discriminazione, attività di cittadinanza attiva, solidarietà, sviluppo sostenibile, proposte per i loro territori, messaggi aperti per gli altri giovani del Veneto, riflessioni sul periodo di quarantena, sulle relazioni e la didattica a distanza.

Al seguente link è sfogliabile il primo numero di “Partecip@ttivi”, risultato del lavoro della redazione (composta dai ragazzi stessi) e del team di progetto, che ha sostenuto i ragazzi nell’impaginazione del magazine.

https://www.flipsnack.com/amicidelvillaggio/magazine-partecipattivi.html

 

Fate girare la voce dei ragazzi del Veneto e… buona lettura!